Brasile: consumi in crescita

Tra 2009 e 2013 incremento annuo vicino al 15%. I vini importati sono i più bevuti nonostante i forti dazi in ingresso

Il consumo di vino in Brasile è in crescita da diverso tempo. Tra l’anno 2009 e il settembre 2013, come rilevato da Ibravin, l’Istituto Brasileiro do Vihno, l’incremento annuo dei consumi è stato vicino al 15%. Nello stesso arco temporale la categoria quella degli spumanti è cresciuta del 52%, con un aumento medio del 4% annuo e un 7% stimato per il 2013. Oggi il consumo procapite è di 1,9 litri.

Il vini esteri, sebbene ci siano forti dazi sulle importazioni (63%), sono quelli maggiormente consumati: il 76,6%. Tra i Paesi fornitori il Cile occupa la più grande quota di mercato, 43%; seguono l’Argentina, 20%, il Portogallo, 12%, l’Italia, 11%, la Francia, 8%, e la Spagna, 5%..

FEB

Sezione: Dai Mercati. Tag: consumi e Ibravin. Area Geografica: Brasile. Categorie News Corriere: Consumi.

Related posts

Commenta questo articolo

Commenta questo articolo con Facebook

Top