Vivai Cooperativi Rauscedo

vivai-logo

I Vivai Cooperativi Rauscedo, azienda leader mondiale nella produzione vivaistico-viticola, considerano da sempre la qualità dei loro prodotti e servizi come base indispensabile ed irrinunciabile per la sua attività. Con una produzione di 60 milioni di barbatelle innestate e franche, suddivise in più di 4.000 diverse combinazioni, si mantiene, a 80 anni dalla sua costituzione, il primo produttore mondiale di barbatelle.

PMM FOSSALON_1

La presenza di Vivai Cooperativi Rauscedo è radicata ormai in tutti i continenti con una crescente espansione su tutti i mercati esteri con l’esportazione diretta o tramite concessionarie e con proprie società (Nova Vine in California, VCR France in Francia). Attualmente i VCR sono presenti in oltre 30 Paesi stranieri a conferma di come la qualità delle barbatelle VCR sia apprezzata dai viticoltori di tutto il mondo.

Sin dalla sua fondazione VCR ha creduto nella Ricerca come forza propulsiva per sviluppare le proprie posizioni nei diversi mercati, garantendo produzioni di alto livello qualitativo sotto il profilo genetico e sanitario. Per prima, accanto all’Istituto Sperimentale di Conegliano Veneto, ha creduto ed investito nella Selezione clonale, creando, nel lontano 1965, il “Centro Sperimentale VCR” che è ancora oggi un importante centro di riferimento nazionale ed internazionale. I Programmi di miglioramento genetico attraverso le selezioni clonali hanno portato all’iscrizione di oltre 300 cloni originali VCR di varietà internazionali, nazionali e autoctone (sia italiane che di altri importanti Paesi viticoli).

Oggi, che la qualità morfologica, genetica e sanitaria delle produzioni vivaistiche ha raggiunto standard qualitativi difficilmente migliorabili, l’obiettivo principe della ricerca è rispondere ad un’esigenza di miglioramento dell’impatto ambientale delle produzioni vivaistiche e viticole. La viticoltura è, infatti, l’attività agricola più impattante sull’ambiente a livello mondiale ed europeo (utilizza il 65% di tutti i pesticidi usati in agricoltura nella UE in un anno) e la diminuzione dell’utilizzo di anticrittogamici ed una maggior sensibilità nei confronti delle risorse ambientali sono considerate oggi delle priorità.

Rauscedo2Le pratiche vivaistiche sino ad ora adottate per limitare l’impatto ambientale non sono sufficienti, né risolutive in termini di riduzione dei presidi sanitari e salvaguardia delle risorse naturali (acqua e fonti energetiche). VCR continua pertanto ad investire nella Ricerca potenziando il proprio Reparto Sperimentale e collaborando con altri Centri di ricerca per sviluppare nuove tecnologie e sperimentare prodotti innovativi che rispondano alle esigenze del mondo vivaistico-viticolo di oggi. E’ proprio in quest’ottica che VCR ha collaborato attivamente con l’Università degli Studi di Udine e l’Istituto di Genomica Applicata di Udine nella costituzione di nuovi vitigni resistenti alle malattie (peronospora ed oidio in particolare).

Questi nuovi vitigni si caratterizzano per le loro elevate potenzialità produttive ed enologiche ma soprattutto per la loro resistenza alla peronospora e all’oidio, quindi non necessitano di alcun trattamento fitosanitario (o per alcune in via cautelativa di sole 2 o 3 irrorazioni con prodotti rameici e zolfo).

Con l’adesione a TERGEO, VCR si propone di realizzare vigneti sperimentali con le nuove varietà per verificare la loro valenza dal punto di vista agronomico ed enologico in diverse condizioni pedoclimatiche. Si prefigge inoltre, attraverso forum di discussione, di ricevere nuovi input per la ricerca di  resistenze ad altre fisiopatie, cogliendo questa importante occasione d’incontro tra tutti gli operatori della filiera vitivinicola.

Aggiornando continuamente la propria offerta VCR intende dare un contributo all’innovazione, assicurando agli operatori del settore vivaistico-viticolo un miglioramento delle condizioni di lavoro e dell’impatto ambientale.

 

Vivai Cooperativi Rauscedo

Via Udine, 39

Rauscedo (PN)

Tel. 0427.948811

Fax 0427.94345

Sito web

Top