Alimenti alla cannabis, crescono i guadagni in Nord America

Un nuovo report indica che entro il 2022 il fatturato del settore supererà i 4 miliardi di dollari, quando nel 2017 ha accumulato oltre un miliardo di dollari

Il mercato degli alimenti addizionati con cannabis è oggi fiorente nel Nord America e diversi studi ne pronosticano una significativa crescita per i prossimi anni. Tra questi, un nuovo report redatto dalla californiana Arcview Market Research in collaborazione con BDS Analytics, società, con sede a Boulder, in Colorado, specializzata proprio nell’analisi del mercato della cannabis e dei suoi derivati.

Secondo questo rapporto, lo scorso anno la spesa in cibo e bevande a base di Cannabis ha raggiunto tra Stati Uniti e Canada un fatturato di oltre un miliardo di dollari, che corrisponde all’11,4% del valore di tutto il settore dei prodotti alla cannabis, stimato in 9,1 miliardi di dollari. La categoria “edibles” (prodotti commestibili) a base di cannabis risulta essere oggi un’ottima possibilità d’investimento, visto che il fatturato di questo comparto potrebbe valere entro il 2022 ben 4,1 miliardi di dollari in Nord America.

A corroborare questa prospettiva di crescita gli investimenti, o per lo meno il forte interesse dimostrato di alcune tra le più importanti società del settore bevande, alcoliche e analcoliche, tra cui ad esempio giganti come  Coca ColaDiageo, e Constellation Brand.

Vale la pena ricordare che dallo scorso 17 ottobre, in ragione del Cannabis Act, in Canada è stato consentito il consumo di marijuana a scopo ricreativo (ne abbiamo parlato qui), fatto che molto probabilmente contribuirà alla popolarità e alla diffusione anche di tutti i prodotti a base di cannabis.

FEB

Sezione: Dai Mercati. Tag: Arcview Market Research, BDS Analytics, cannabis, cibo alla cannabis e marijuana. Area Geografica: Canada, Nord America e USA. Categorie News Corriere: Mercati.

Related posts

Commenta questo articolo

Commenta questo articolo con Facebook

Top