Adv del vino in Usa: non si trascuri più Generazione X

Lasciati per anni in disparte dalle campagne di marketing, questi consumatori sono oggi attratti dal vino e più disposti a spendere, grazie a un potere d’acquisto superiore ai Millennial

Negli Stati Uniti, la generazione dei nati tra gli anni sessanta e il 1980, generalmente indicata come Generazione X, è stata per anni trascurata quale destinatario diretto del marketing del vino. Gli appartenenti a questo gruppo erano numericamente meno rispetto a padri e figli appartenenti ad altre generazioni, e – oltretutto – si riteneva fossero particolarmente attratti da bevande alcoliche diverse dal vino (è nota la loro passione per i cocktail).

Oggi, tuttavia, come hanno suggeriscono Liz Thach, Master of Wine e Distinguished Professor of Wine & Management alla Sonoma State University e la sua collaboratrice Kathi Youngblood, questa prospettiva dovrebbe cambiare.

Nel report New Reasons Why Wine Marketers Should Pay Attention to Generation X (ne hanno parlato Wine Business e Forbes) si legge che oggi, non più giovani, gli appartenenti alla Generazione X, rappresentano negli Stati Uniti il 31% di tutti i redditi, e godono – dati 2017 dell’US Department of Labor -  di un income medio annuo più alto sia dei loro predecessori ( Baby Boomers) e che dei Millennials, generazione su cui tende a focalizzarsi da diversi anni il marketing delle bevande alcoliche.

Crescendo e maturando, sottolineano le due ricercatrici, gli appartenenti alla Generazione X hanno cominciato a bere più vino, si dimostrano disposti a spendere di più per acquistarlo e sono soliti, più frequentemente rispetto ad altri, a fare enoturismo e visite in cantina.

Nel documento vi sono anche alcune indicazioni per un advertising del vino più efficiente diretto a questo gruppo di consumatori. In generale si è notato che chi appartiene alla Gen X è ricettivo sia della pubblicità più tradizionale che a quella digitale. Frequenta i social network e rimane più fedele a quelli scelti, senza cambiare spesso piattaforma come invece fanno i più giovani. Sono particolarmente attratti dai messaggi pubblicitari legati ai concetti di famiglia, tradizione, sicurezza, salute e fitness e aderiscono con facilità a programmi di fidelizzazione e alle promozioni attraverso buoni sconto.

FEB

Related posts

Commenta questo articolo

Commenta questo articolo con Facebook

Top