Accartocciamento fogliare, distrutte in Cina 7.000 viti

Azione sanitaria resa necessaria da un’epidemia di Grapevine Leafroll Disease (GLD) riscontrata nei vigneti della regione di Ningxia

Nella regione autonoma cinese di Ningxia sono state estirpate e bruciate all’inizio di aprile circa 7000 piante di vite, colpite da Grapevine leafroll disease (GLD), la malattia dell’accartocciamento fogliare.

L’epidemia era stata evidenziata dai controlli che hanno seguito un accordo di collaborazione tra il Bureau of Grape Industry Developmen e la locale Forest Pest Management and Quarantine Station. La notizia, comparsa sul quotidiano cinese Ningxia News, è stata poi diffusa da DecanterChina e da The Drinks Business.

Non è la prima volta che si deve ricorrere nella regione ad azioni di questo genere, già alcuni anni fa, era nel giugno 2014 e ne aveva parlato lo stesso Decanter, era stato necessario distruggere più di mezzo milione di barbatelle colpite dal virus GLRaV, identificato come responsabile del GLD.

Il grapevine leafroll disease è una delle malattie della vite più diffuse nella regione vinicola cinese, come dichiarato anche da Gui Pei Wen, professore della locale Università di Ningxia.

Tra i suoi effetti più importanti e impattanti dal punto di vista economico, vi è la diminuzione delle rese.

FEB

Related posts

Commenta questo articolo

Commenta questo articolo con Facebook

Top